Motori trifase antideflagranti

Con i motori antideflagranti della serie EDR garantirete la sicurezza e l’efficienza del vostro impianto in linea con ATEX, IECEx o HazLoc-NA®. I motori della serie EDR...offrono 13 dimensioni e possono essere utilizzati in ambienti dove sono presenti miscele esplosive di aria-gas oppure aria-polvere.

Nessun compromesso nelle zone a rischio: motori potenti conformi EX

Motori antideflagranti serie EDR..
Motori antideflagranti serie EDR..
Motori antideflagranti serie EDR..

Optate per la nostra tecnica di azionamento e non accettate alcun compromesso nemmeno nelle zone a rischio di esplosione, sia in termini di sicurezza del vostro impianto, sia in termini di range di potenza.

I motori trifase antideflagranti della serie EDR..sono conformi alle principali direttive e norme internazionali.

Soddisfano tutti i requisiti definiti per i mezzi di esercizio destinati all'impiego in aree a rischio di esplosione della categoria 2 della direttiva 94/9/CE, a partire dal 20 Aprile 2016 della Direttiva 2014/34/UE (ATEX), (ATEX 95). A seconda delle miscele presenti nell’atmosfera, cioè gas o polvere, i motori possono essere dotati di protezioni IP a prova di esplosione specifiche. A seconda dei requisiti di sicurezza, i motori della serie EDR.. sono classificati nel gruppo II. In sintesi potete utilizzare questi motori antideflagranti nelle categorie 2 e 3, nelle zone dove è presente gas 1 e 2 e nelle zone dove è presente polvere 21 e 22.

Per dispositivi e sistemi di protezione per l'impiego in atmosfere potenzialmente esplosive vale dal 26 febbraio 2014 la direttiva 2014/34/EU. Sostituisce la direttiva 94/9/CE.
Dichiarazioni di conformità secondo la nuova direttiva possono essere redatte dal 20 aprile 2016.

Per le nazioni che riconoscono le direttive IECEx, i motori con la certificazione IECEx sono disponibili in EPL b e c (Equipment Protection Level).

I motori HazLoc-NA® secondo il sistema Class / Division sono certificati da CSA per l’impiego in Division 2 Class I (gas) und Class II (polvere).

Per quanto concerne la gamma di potenza, sono disponibili 14 versioni da 63 fino a 315 con coppia tra 0,12 kW fino a 175 kW (50 Hz) e 200 kW (60 Hz). In questo modo vi offriamo ulteriori combinazioni di azionamento per impianti e macchinari diversi in ambienti a rischio di esplosione.

Senza riduttore avete solo una mezza soluzione? Optate per il nostro sistema modulare e combinate i motori antideflagranti con un riduttore a ingranaggio cilindrico, piatto, a coppia conica oppure SPIROPLAN® . Anche per applicazioni nel settore servo abbiamo un programma con riduttori epicicloidali o a coppia conica.

Configurate il prodotto per le vostre esigenze

  • Informazioni dettagliate sulla vostra configurazione
  • Dati CAD e documentazione per la vostra configurazione
Configurate adesso il prodotto

I vantaggi per voi

  • Rimanete flessibili

    anche se nell’atmosfera c’è gas o polvere. I nostri motori antideflagranti possono funzionare senza problemi in questi ambienti.
  • Siate sicuri

    grazie all’omologazione conforme alla direttiva UE 94/9/CE, IECEx oppure HazLoc-NA® . Questi motori possono essere utilizzati in tutto il mondo.

Caratteristiche

Nelle aree a rischio dove sono presenti miscele di gas-aria o polvere-aree sono in vigore delle direttive estremamente rigide. Naturalmente queste direttive valgono anche per noi e infatti rappresentano la base per le attività di realizzazione e sviluppo di azionamenti antideflagranti. Fidatevi del nostro know-how e delle nostre competente pluriennali!

Motori antideflagranti serie EDR..

  • Motori della serie EDRE.. soddisfano la classe di rendimento IE2 secondo IEC 60034-30-1, high secondo NEMA MG-1
  • I collaudi per il motore sono stati effettuati in conformità alle nuove norme europee sulla protezione antideflagrante
    • Requisiti generali IEC/EN 60079-0, gas IEC/EN 60079-7, IEC/EN 60079-15 e polvere IEC/EN 60079-31
    • Adempimento delle norme internazionali Equipment Protection Level (EPL)
    • I motori della serie EDR..soddisfano gli standard e le norme principali e la norma IEC 60034.
    • La certificazione è stata eseguita da PTB
  • I collaudi per il mercato nordamericano avviene secondo NEC500 e CSA22.2
    • Certificazione da CSA
    • secondo il sistema Class e Division
  • Per l’impiego con il convertitore di frequenza sono possibili anche in applicazioni dove ci sono lavori di saldatura, le categorie 2 e 3, EPL b e c oppure Div2
  • conforme alla Direttiva CE/94/9 (ATEX), a partire dal 20 Aprile 2016 della Direttiva 2014/34/UE (ATEX)
    • utilizzabile nella categoria 2G, 2GD e 3GD, 3D per le zone 1 / 21 e 2 / 22
    • in Categoria 3 anche con freni, encoder e ventilatore ausiliario sono disponibili i seguenti accessori
  • conforme secondo IECEx
    • secondo IECEx, L Gb, Gc e Dc
    • I motori EDRS.e EDRE secondo IECEx “Certified Equipment Scheme” con ExTr, QAR e CoC sono stati verificati e certificati da PTB;
      maggiori informazioni sul sistema di certificazione nella pagina International Electrotechnical Comission (IEC)
  • secondo HazLOC-NA®
    • soddisfano la classe di rendimento secondo EISA 2007, CSA C390-10 per il mercato nordamericano.
    • I motori sono certificati secondo il sistema Class Division (NEC 500, CSA22.1) e quindi allineati alle normative in materia di protezione dal rischio di esplosione per il mercato nordamericano
    • disponibile come tipo CID2, per Divison 2 Class I pre gruppi gas A, B, C e D
    • disponibile come tipo CIID2, Divison 2 Class II per gruppi polvere F e G
    • disponibile come tipo /CICIID2, Divison 2 Class I per gruppi gas A, B, C e D e Class II per gruppi polvere F e G
    • disponibile anche come motore autofrenante con funzione di mantenimento
    • Funzionamento su convertitore di frequenza, in Classe I e Class II possibile
      • Nessuna riduzione di potenza
      • Campo di variazione 1:6 fino a 1:10 possibile
      • Velocità fino a 3000 giri/min
    • Dispositivo di montaggio opzionale per gli encoder

Dati tecnici

Motori antideflagranti serie EDR..

conforme alla direttiva CE/94/9 (ATEX) e IECEx

Chiudere la tabella
Versione
ATEX
IECEx Ex-Schutz Zona A 4 poli / dimensioni Classe IE Campo di potenza
kW
/3D e /3GD /3Gc e /3GDc II3G, EPL Gc, T3, "nA"
2
DR63*
EDRS 71 – 80
EDRE 80 – 315
-
IE1
IE2
IE2
0,12 – 0,25
0.25 – 0.55
0.75 - 45
0.75
II3D, EPL Dc, IIIB, IIIC
T120 °C / T140° C, „tc“
22
/2G e /2GD /2Gb e /2GDb II2G, EPL Gb, T3, „e“ 1 eDR63

EDRS 71 – 80
EDRE 80 – 225


IE1
IE2
0.12 – 0.25

0.25 – 0.55
0.75 – 37
II2D, EPL Db, IIIC T120° C „tb“ 21
/2G e /2GD /2Gb e /2GDb II2G, EPL Gb, T4, „e“ 1 EDRS 71 – 80
EDRE 80
IE1
IE2
0.25 – 0.55
0.75
II2D, EPL Db, IIIC T120° C „tb“ 21
Su questa pagina abbiamo archiviato per voi una tabella

motori antideflagranti EDR.. / secondo HazLoc-NA®

Chiudere la tabella
Division 2 A 4 poli / dimensioni Classe IE Campo di potenza
kW
Class I
Gruppi A, B, C e D
T3 con funzionamento con FU
T3C con funzionamento nella rete
T3B/C motore autofrenante alla rete
EDRS 71 – 80
EDRE 80 – 225
IE1
High (IE2)
0.18 – 0.55
0.75 – 45
Classe II
Gruppi F e G
Su questa pagina abbiamo archiviato per voi una tabella

In combinazione con il convertitore di frequenza

I vantaggi di questa combinazione rispetto al motore asincrono trifase con protezione "d" (EN 60079-1; custodie a prova di esplosione) in breve:

  • alto grado di convenienza
  • basso peso
  • tempi di consegna brevissimi, elevata disponibilità
  • certificati per l'esercizio con convertitori di frequenza
  • adatti per azionamenti di pompe e ventole
  • forniti dallo stesso produttore che fabbrica entrambi i componenti
  • alto numero di giri

Nei settori in cui si opera con miscele di aria e gas e miscele di gas/polvere e aria a rischio di esplosione si devono conoscere e rispettare in modo coerente le disposizioni. Vi garantiamo il rispetto delle norme grazie ad un'esperienza e competenza pluriennali che ha accumulato con sviluppi e innovazioni costanti.

  • I nostri motori a 4 sono certificati ATEX, IECEx e HazLoc-NA® e possono essere utilizzati anche con i convertitori di frequenza.
  • La categoria 2 e EPL b e c è certificata secondo la prova prototipi
  • I motori secondo HazLOC-NA® sono certificati da CSA
  • Nella categoria 3 e Division 2 sono disponibili anche motori autofrenanti
  • La compatibilità con l’uso con il convertitore di frequenza è indicata nella targhetta
  • Una seconda targhetta contiene i dati necessari per il funzionamento
Chiudere la tabella
Zona Tipo di motore Tipo di protezione a prova di esplosione MOVITRAC® B MOVIDRIVE® B MOVIMOT®
1
EDR../2G "e" (EN 60079-7, sicurezza elevata) x* x -
2 EDR../3GD "na" (EN60079-15, nessuna scintilla) x* x* -
21 EDR../2GD "tb" (EN60079-31, protezione antideflagrante delle polveri combustibili) x* x -
22 EDR../3GD "tb" (EN60079-31, protezione antideflagrante delle polveri combustibili) x* x* x*
EDR../3D
Su questa pagina abbiamo archiviato per voi una tabella

Esecuzioni aggiuntive

Le eventuali esecuzioni aggiuntive dipendono dalla protezione antideflagrante

Chiudere la tabella
Opzioni presa di moto
Opzioni presa di moto /esecuzione con piedi e con flangia come con i motori standard
Accessori meccanici
Freni Tutte le grandezze (per motori fino a 225) in Categoria 3 e HazLoc-NA®
Sblocco manuale HF, HR
Antiretro /RS
Installazione decentrale MOVISWITCH® e MOVIMOT® in II3D
Sensore di temperatura/rilevamento temperatura
Protezione termica del motore /TF
Rilevamento temperatura /PT, /KY
Encoder
Encoder esterno EDR71-132 /ES7S, /ES7R, /ES7C, /AS7W, /AS7Y, /EV7., /AV7.
Encoder esterno EDR160-280 /EG7S, /EG7R, /EG7C, /AG7W, /AG7Y, /EV7., /AV7.
Encoder esterno EDR315 /EH7S, /AH7Y
Predisposizione di montaggio /ES7A, /EG7A, /XV.A, /XH.A
Ventilazione
Ventilatore ausiliario /VE
Altre opzioni
2. Estremità dell'albero /2W
Su questa pagina abbiamo archiviato per voi una tabella

Campi di applicazione

in applicazioni a rischio di esplosione con miscele aria-gas e aria-polvere un base alla direttiva 94/9/CE (ATEX), a partire dal 20 Aprile 2016 della Direttiva 2014/34/UE (ATEX) e HazLoc-NA®.

  • Impianti per acqua reflue e di depurazione
  • Lavorazione dei materiali
  • Applicazioni di movimentazione
  • Lavorazione del legno
  • Applicazioni procedurali nell’industria chimica e farmaceutica

Esempi di applicazione:

  • unità di trasferimento angolare
  • estrusori
  • carrelli, sollevatori e trasloelevatori
  • trasportatori a coclea
  • Trasportatore a cinghia
  • Dispositivi di sollevamento e stazioni di sollevamento
  • Trasportatori a catena
  • Montacarichi
  • trasportatori di pallet
  • Gru a portale
  • Presse
  • pompe ventole
  • trasportatore a rulli
  • Tavole rotanti
  • Sollevatori a pantografo
  • ventilatori
Contatto

Inserite il vostro codice di avviamento postale per mettervi in contatto con referente corretto.

Visitato per ultimo