Servomotori antideflagranti

Con i servomotori antideflagranti portate sicurezza e precisione nel vostro impianto: i motori ATEX possono essere utilizzati in ambienti con miscele aria-gas o aria-polvere esplosive nella categoria 3.

Motori sicuri per compiti di sicurezza: servomotori conformi ATEX

Servomotori sincroni antideflagranti serie CMP..
Servomotori sincroni antideflagranti serie CMP..
Servomotori sincroni antideflagranti serie CMP..

La nostra tecnica di servoazionamento può essere impiegata anche in aree con atmosfere potenzialmente esplosive! Precisione, dinamica e potenza con una forma costruttiva particolarmente compatta. I nostri servomotori possono essere utilizzati senza problema anche negli ambienti a rischio di esplosione.

Scegliete tra 6 dimensioni CMP.. da 40 a 100, il servomotore conforme ATEX. Coppie di arresto da 0,5 Nm a 47 Nm. Costruzione sicura e protezioni aggiuntive soddisfano i requisiti della Direttiva 94/9/CE (ATEX). A seconda delle miscele presenti nell’atmosfera, cioè gas o polvere, i motori possono essere dotati di protezioni a prova di esplosione specifiche.

A seconda dei requisiti di sicurezza, i servomotori sono classificati nel gruppo II. In sintesi Potete utilizzare questi motori antideflagranti nelle categorie 3, nelle zone dove è presente gas 1 e nelle zone dove è presente polvere 22.

Senza riduttore avete solo una mezza soluzione? Optate per il nostro sistema modulare e combinate i servomotori antideflagranti con un riduttore antideflagrante. Riduttore ad ingranaggio cilindrico, piatto, a coppia conica oppure SPIROPLAN®

Lasciatevi consigliare!

  • I nostri esperti conoscono a fondo il vostro settore e le sue particolarità
  • Con la nostra rete mondiale siamo sempre a vostra disposizione.
  • Abbiamo il know-how e i mezzi per consigliarvi in modo ottimale.

I vantaggi per voi

  • Impiego flessibile

    anche se nell’atmosfera c’è gas o polvere. I nostri motori antideflagranti possono funzionare senza problemi in questi ambienti.
  • Massime caratteristiche dinamiche

    possibili grazie alla moderna tecnologia degli avvolgimento e dei magneti per tutti i campi di velocità.
  • Soluzioni di azionamento personalizzate

    grazie al montaggio diretto sul riduttore antideflagrante e scelto dalla nostra ampia gamma modulare.

Caratteristiche

Nelle aree a rischio dove sono presenti miscele di gas-aria o polvere-aree sono in vigore delle direttive estremamente rigide. Naturalmente queste direttive valgono anche per noi e infatti rappresentano la base per le attività di realizzazione e sviluppo di azionamenti antideflagranti. Fidatevi del nostro know-how e delle nostre competente pluriennali!

Servomotori antideflagranti della serie CMP..

  • conforme alla Direttiva CE/94/9 (ATEX), gruppo dispositivi II, categoria dell’unità 3
    • Categoria II 3GD, omologati per l’impiego nelle zone 2 / 22
    • Categoria II 3D, omologati per l’impiego nella zona 22
    • nella categoria 3D anche con freno ed encoder scalabile Hiperface® (con targhetta elettronica)

Protezioni a prova di esplosione e classe di protezione IP

  • Atmosfera polverosa: Protezione a prova di esplosione “t”
    • significa: protezione antideflagrante da polvere attraverso la carcassa secondo EN 60079-0 e -31
  • Atmosfera con gas Protezione a prova di esplosione “nA”
    • significa: protezione anti scintille secondo EN 60079-0 e -15
    • misure costruttive e requisiti tecnici come il tipo di protezione a prova di esplosione “e” vengono considerate solo per un funzionamento senza anomalie
  • Atmosfera polverosa: Tipo di protezione IP65
    • significa: carcassa stagna alla polvere secondo EN 60079-31
    • grazie alla particolare costruzione della carcassa del motore, la polvere non può infiltrarsi
    • monitoraggio costante della temperatura superficiale in modo da eliminare qualsiasi fonte di accensione

Dati tecnici

Servomotori antideflagranti serie CMP.. /conforme alla Direttiva CE/94/9 (ATEX)

Chiudere la tabella
Categoria Contrassegno Ex Caratteristiche di prodotto Opzioni Classe di velocità
II3D II3D Ex tc IIIC T150°C X** Dc - codifica ATEX (termica + dinamica)
- fattore di sovraccarico 3 x lo
- morsetto di terra
- IP65
- istruzioni di servizio ATEX
- nessun ventilatore ausiliario
Freno
Hiperface
Resolver
2.000
3.000
4.500
II3GD II3G Ex nA IIC T3 X** Gc
II3D Ex tc IIIC T150°C X** Dc
Resolver
Su questa pagina abbiamo archiviato per voi una tabella

Campi di applicazione

Categorie e classificazione in zone delle aree a rischio di esplosione
Zone e classificazione delle zone della categoria dispositivi, EPL
Zone e classificazione delle zone della categoria dispositivi, EPL

In applicazioni a rischio di esplosione con miscele aria-gas e aria-polvere un base alla direttiva 94/9/CE (ATEX)

per es. agitatori, miscelatori, impianti di verniciatura, robot

  • Esempi:
    • nell’industria automobilistica
    • nell’industria delle bevande e alimentare
    • nella intralogistica
    • nell’industria edile e dei materiali da costruzione
    • nell’industria farmaceutica e chimica e
    • in applicazioni speciali, per es. impianti di biogas
Contatto

Inserite il vostro codice di avviamento postale per mettervi in contatto con referente corretto.

Visitato per ultimo