Motoriduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti

I nostri motoriduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti sono sempre una scelta sicura. Potrete scegliere tra 10 motori e 21 riduttori ad ingranaggi cilindrici di varie dimensioni. Troverete sempre la combinazione giusta per il vostro impianto e sempre conforme ATEX!

La variante motoriduttore sicura per aree a rischio di esplosione.

Motoriduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti
Motoriduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti R..EDR..
Motoriduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti R..EDR..

I motoriduttori a ingranaggi cilindrici antideflagranti R..EDR.. rispondono appieno ai requisiti della norma ATEX. Nelle esecuzioni II2GD e II3GD offrono un equilibrio ottimale tra potenza e protezione antideflagrante.

Nella scelta del motore non venite mai a compromessi. I nostri motori EDR.. con la certificazione ATEX sono determinanti quando si parla della sicurezza degli azionamenti in aree a rischio di esplosione. Gran parte di motori coprono il campo di potenza da 0,12 kW a 45 kW ed offrono il massimo della flessibilità.

Insieme a riduttori a ingranaggi cilindrici robusti e antideflagranti della serie R permettono di generare coppie da 50 Nm a 18 000 Nm.

Il sistema modulare di SEW-EURODRIVE permette di mettere a vostra disposizione questa ampia gamma. I nostri motoriduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti R..EDR.. sono disponibili per le categorie 2 e 3. Si tratta delle zone dove è presente gas 1 e 2 e delle zone dove è presente polvere 21 e 22.

I nostri motoriduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti R..EDR.. sono ideali anche quando avete bisogno di basso peso e montaggio salvaspazio.

Configurate il vostro prodotto in modo individuale

  • Informazioni dettagliate sulla vostra configurazione
  • Dati CAD e documentazione per la vostra configurazione
  • Possibilità diretta per la richiesta d’offerta o per l’ordine
Configurate adesso il prodotto

I vantaggi per voi

  • Funzionamento sicuro

    perché questa combinazione riduttore / motore nell’esecuzione ATEX offre la protezione antideflagrante massima.
  • Versatilità elevata

    perché il nostro sistema modulare per i motori a ingranaggi cilindrici EDR.. e ATEX è estremamente flessibile.
  • Coppia potente

    perché i nostri motoriduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti R..EDR.. vantano un forte rendimento quando è necessaria una coppia elevata.

Caratteristiche

Riduttori ad ingranaggi cilindrici antideflagranti

Serie RX (ad uno stadio)

  • Riduttore ad ingranaggi cilindrici a efficienza elevata disponibili in 6 dimensioni
  • Elevato numero di giri fino a 830 Nm
  • Rapporti di riduzione fino a i = 8,65
    • Disponibile in esecuzione con piedi o con flangia

Serie R (a due e a tre stadi)

  • 15 dimensioni offrono un rapporto ottimale tra rendimento e utilizzo razionale degli spazi
  • Rapporto di riduzione finemente graduato fino a i = 289,74, e con i riduttori combinati fino a i = 27 001
  • Disponibile in esecuzione con piedi o con flangia
  • Disponibile anche nell'esecuzione a gioco ridotto

Serie RM (a due e a tre stadi)

  • Riduttore ad ingranaggi cilindrici antideflagranti con mozzo d’uscita prolungato
  • Ideale per le applicazioni di miscelazione
  • 10 dimensioni
    • Rapporti di riduzione fino a i = 287,74
    • Permettono i carichi radiali ed assiali ed i momenti flettenti

Motori asincroni trifase antideflagranti

Serie EDR..

  • conforme alla direttiva CE/94/9 (ATEX), a partire dal 20 Aprile 2016 della Direttiva 2014/34/UE (ATEX) e IECEx
    • utilizzabile nella categoria 2G, 2GD e 3GD, 3D per le zone 1 / 21 e 2 / 22
    • nella categoria 3 disponibile anche come motore autofrenante
    • soddisfano le classi di rendimento IE2
    • secondo IECEx, EPL Gb e Gb, Db, Gc e Dc
    • I motori EDRS..e EDRE secondo IECEx “Certified Equipment Scheme” con ExTr, QAR e CoC sono stati verificati e certificati da PTB; maggiori informazioni sul sistema di certificazione nella pagina International Electrotechnical Comission
    • Per l’impiego con il convertitore di frequenza sono possibili anche in applicazioni dove ci sono lavori di saldatura, le categorie 2 e 3, EPL b e c
  • secondo HazLOC-NA® (NEC500/C22.1)
    • I motori sono certificati secondo il sistema Class Division e quindi allineati alle normative in materia di protezione dal rischio di esplosione per il mercato nordamericano
    • disponibile come tipo CID2, per Divison 2 Class I per gruppi gas A, B, C e D
    • disponibile come tipo CIID2, Divison 2 Class II per gruppi polvere F e G
    • disponibile come tipo /CICIID2, Divison 2 Class I per gruppi gas A, B, C e D e Class II per gruppi polvere F e G
    • disponibile anche come motore autofrenante
    • Funzionamento su convertitore di frequenza

Dati tecnici

Motoriduttore RX..EDR..

Chiudere la tabella
Riduttori RX.. (ad uno stadio) Motore EDR..
Dimensione riduttore Mamax. riduttori
Nm
Dimensioni Potenza
kW
57 69 71S4 – 132M4 0,12 – 5,5
67 134 71S4 – 132M4 0,12 – 5,5
77 215 71S4 – 160M4 0,12 – 9,2
87 405 71S4 – 180L4 0,12 – 18,5
97 595 71S4 – 225M4 0,12 – 45
107 830 100M4 – 225M4 2,2 – 45
Su questa pagina abbiamo archiviato per voi una tabella

Motoriduttore R..EDR..

Chiudere la tabella
Riduttore R (a due e a tre stadi) Motore EDR..
Dimensione riduttore Mamax. riduttori
Nm
Dimensioni Potenza
kW
07 50 71S4 – 71M4 0,12 – 0,37
17 85 71S4 – 80M4 0,12 – 0,75
27 130 71S4 – 100LC4 0,12 – 3
37 200 71S4 – 100LC4 0,12 – 3
47 300 71S4 – 132M4 0,12 – 5,5
57 450 71S4 – 132M4 0,12 – 5,5
67 600 71S4 – 132M4 0,12 – 5,5
77 820 71S4 – 160M4 0,12 – 9,2
87 1 550 71M4 – 180L4 0,37 – 18,5
97 3 000 71M4 – 225M4 0,37 – 45
107 4 300 100M4 – 225M4 2,2 – 45
127 6 000 100M4 – 225M4 2.2 – 45
137 8 000 132M4 – 225M4 5,5 – 45
147 13 000 160M4 – 225M4 9,2 – 45
167 18 000 160M4 – 225M4 9,2 – 45
Su questa pagina abbiamo archiviato per voi una tabella

Campi di applicazione

Categorie e classificazione in zone delle aree a rischio di esplosione
Zone e classificazione delle zone della categoria dispositivi, EPL
Zone e classificazione delle zone della categoria dispositivi, EPL
  • Applicazioni a rischio di esplosione con miscele aria-gas e aria-polvere un base alla direttiva 94/9/CE (ATEX), a partire dal 20 Aprile 2016 della Direttiva 2014/34/UE (ATEX)
  • Applicazioni con categoria dell’unità II2GD e II3GD
  • Impiego in miscele aria
    • con gas (G): in zona 1 e 2
    • con polveri (D): nella zona 21 e 22
  • Esempi:
    • tavole rotanti
    • pompe e ventole
    • impianti per acqua reflue e di depurazione
    • ventilatori
    • trasportatore a rulli
    • trasportatore a cinghia
    • trasportatori a catena
    • unità di trasferimento angolare
Contatto

Inserite il vostro codice di avviamento postale per mettervi in contatto con referente corretto.

Prodotti simili

Visitato per ultimo